Dal 9 all'11 maggio, a Lisbona, si terrà il Creative Commons Global Summit 2019. Anche il Capitolo italiano prenderà parte a questa importante iniziativa coordinata dal gruppo CC. Tre giorni di ricerca, studio, dibattito, pianificazione e costruzione del futuro di Creative Commons....

Il 28 marzo scorso la Commissione europea ha annunciato di aver adottato la licenza CC BY 4.0 International per condividere i dati che la riguardano. Tibor Navracsics, commissario per l'istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport, responsabile del Joint Research Centre, ha dichiarato: "Vogliamo condividere le nostre conoscenze nel modo più trasparente ed efficace possibile. Ciò significa che dobbiamo ridurre le barriere tecnologiche e giuridiche e fare uso di termini di riutilizzo chiari e facilmente rispettabili. La nuova licenza che abbiamo adottato ci aiuterà a raggiungere questo obiettivo. Gli esperti del Joint Research Centre della Commissione hanno esaminato attentamente le opzioni per garantire che la scelta che abbiamo fatto sia la migliore". Il principio del riutilizzo dei...

Bentrovati Commoners, a seguito del lancio, nel mese di aprile del 2018, della creazione del nuovo Creative Commons Global Network, il 6 dicembre 2018, è stato costituito il CC Chapter italiano, grazie alla volontà dell’avv. Deborah De Angelis e del dott. Claudio Artusio (entrambi Fellow di NEXA Center for Internet & Society) e membri individuali del Creative Commons Global Network. Come è noto, il progetto Creative Commons è stato recepito in Italia nel 2003, grazie al Prof. Juan Carlos De Martin e al Prof. Marco Ricolfi (co-fondatori e co-direttori del Centro Nexa su Internet & Società), i quali hanno costituito il gruppo giuridico di lavoro che, sino al 2018, ha curato la localizzazione delle omonime licenze di diritto d’autore nel nostro...

La traduzione ufficiale delle licenze Creative Commons versione 4.0 e della licenza/liberatoria CC0 è ora disponibile anche in italiano! La traduzione è stata realizzata dal gruppo di lavoro di Creative Commons Italia, anche interagendo con CC Svizzera. Il gruppo di lavoro è ospitato e coordinato dal Centro Nexa su Internet e Società del Politecnico di Torino, l'istituzione italiana affiliata al network internazionale di Creative Commons. La community del Centro Nexa su Internet e Società del Politecnico di Torino, l'istituzione italiana affiliata al network...

Segnaliamo che il volume "Il diritto all’oblio su Internet dopo la sentenza Google Spain" curato da Giorgio Resta e Vincenzo Zeno-Zencovich, edito da Roma TrE-Press, è pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0. Il volume è disponibile in lettura sul sito della Roma TrE-Press ed è scaricabile in formato PDF.

Segnaliamo che il volume " Introduction to European Union transport law" di Margherita Colangelo e Vincenzo Zeno-Zencovich, edito da Roma TrE-Press, è pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0. Il volume è disponibile in lettura sul sito della Roma TrE-Press ed è scaricabile in formato PDF.

È aperto il periodo finale di consultazione pubblica sulla traduzione italiana del waiver Creative Commons Zero, che si chiuderà il 16 Marzo 2015. La bozza è consultabile a questo indirizzo: http://wiki.creativecommons.org/Publicdomain/zero/1.0/LegalText_%28Italian%29 Vi Invitiamo a segnalare i vostri i commenti e feedback alla traduzione sulla mailing list specializzata cc-it@lists.ibiblio.org, dedicata agli strumenti giuridici di Creative Commons per l'Italia, oppure via mail a Federico Morando (federico [dot] morando [at] gmail [dot] it - sostituire [at] con @ e [dot] con .) e Claudio Artusio (claudio [dot] artusio [at] polito [dot] it - sostituire...

Segnaliamo che il 7 marzo, presso il Circolo Asylum/Villa 5 (Via Torino 9/Viale Tom Benetollo - Collegno), si terrà l'incontro La musica in mezzo al guado. L'incontro, a cura di Arci Valle Susa, Arci ReAL (Rete Arci Live) e con il patrocinio della Città di Collegno, sarà volto a discutere, confrontarsi e fare il punto della situazione su temi quali la riforma del diritto d'autore, la semplificazione amministrativa per gli spettacoli dal vivo e gli strumenti di gestione e tutela dei diritti d'autore. L'avvocato Nicola Bottero - membro del gruppo di lavoro giuridico di Creatibve Commons Italia - interverrà illustrando le licenze Creative Commons come strumento per la condivisione di opere...

Segnaliamo che negli scorsi mesi il Centro Nexa ha effettuato il porting del tema del sito creativecommons.org - originariamente concepito per Wordpress - su Drupal 7. Nella speranza che il tema possa essere utile ad altre organizzazioni Creative Commons nazionali che utilizzano Drupal per il loro sito, il Centro Nexa ha deciso di rilasciarlo con licenza GPL. Il tema è disponibile qui: https://github.com/lucalesk/ccitd7 Un ringraziamento in particolare a Luca Leschiutta per il porting! Lo Staff di Creative Commons Italia The Nexa Center has ported the theme of the creativecommons.org website - which was originally developed for Wordpress - on Drupal 7. We do hope that the theme...

Segnaliamo il blog post di Simone Aliprandi, fondatore e responsabile del Progetto Copyleft-italia.it, che riporta parte del testo di una sentenza del Tribunale Ordinario di Milano in cui il giudice di primo grado svolge alcune riflessioni rispetto all'applicazione licenze CC. Come si legge nel post, la sentenza (che riguarda una causa rispetto alla quale lo stesso Simone Aliprandi è parte attrice) "pur nel suo piccolo e pur non trattando strettamente questioni di proprietà intellettuale (è infatti di fronte al Tribunale ordinario e non alla sezione specializzata), rappresenta un primo storico caso giurisprudenziale in cui un giudice italiano si occupa dell'applicazione delle licenze Creative...

Pages