Share Your Knowledge: promozione della cultura attraverso le licenze CC

Tipo di contenuti: 
Share Your Knowledge

Oltre 3.000 nuove voci su Wikipedia, Wikimedia Commons e Wikisource e moltissimi contenuti liberati con licenza Creative Commons: questo il risultato del primo anno del progetto Share Your Knowledge di lettera27, il percorso di formazione per istituzioni culturali iniziato ad aprile 2011. Dieci istituzioni culturali hanno sostenuto la condivisione dei saperi e fatto proprio l’uso di Wikipedia e delle licenze Creative Commons per rendere accessibili i loro contenuti e progettare procedure per proseguire in futuro in questa direzione.

Le istituzioni culturali che hanno seguito il percorso di formazione hanno adottato una licenza Creative Commons Attribution Share Alike (CC BY-SA 3.0) su una selezione dei propri contenuti poi caricati su Wikipedia. Un caso significativo è l’adozione di questa licenza su Artgate, l’archivo online della collezione di opere d’arte della Fondazione Cariplo, costituita a partire dal 1923 e oggi accessibile su Wikipedia in italiano e inglese. Per citare qualche altro esempio, sempre la Fondazione Cariplo ha contribuito a Wikipedia in italiano e inglese con 500 articoli e oltre 800 immagini caricate su Wikimedia Commons, la banca dati multimediale di Wikipedia; l’Associazione Amici del Museo delle Grigne di Esino Lario, precursore del progetto, ha caricato oltre 1800 documenti dell’Archivio Pietro Pensa sulla storia della Lombardia; il centro di arte contemporanea e archivio video Caoreof DOCVA di Milano sta coinvolgendo curatori, critici d’arte e artisti per rendere disponibili le sue pubblicazioni su Wikisource, la banca dati di pubblicazioni e saggi di Wikipedia; l’Africa Centre ha focalizzato la sua attenzione sulla poesia africana su Wikipedia in inglese; l’organizzazione COSV ha cominciato a rilasciare immagini dell’Africa del suo archivio fotografico su Wikimedia Commons e voci come intercultura e patrimonio culturali si sono arricchite su Wikipedia in italiano del contributo dei collaboratori del portale Patrimonio e Intercultura e della Fondazione ISMU. Tra le nuove partecipazioni, le Civiche Raccolte Extraeuropee del Castello Sforzesco di Milano hanno aderito al progetto Share Your Knowledge e nel 2012 renderanno anche loro accessibili su Wikipedia i propri documenti.

lettera27

L'esperienza delle istituzioni che partecipano a Share Your Knowledge, la storia del progetto, i risultati raggiunti e in progress sono raccontati su Wikipedia, sono inoltre online le ‘Linee Guida’ di Share Your Knowledge, uno strumento importante per valutare il lavoro fatto in questi mesi e renderlo riproducibile. Le linee guida sono organizzate in un percorso che accompagna passo dopo passo le istituzioni culturali che vogliano adottare le licenze Creative Commons sulla propria documentazione e contribuire a Wikipedia.

Accanto alle linee guida, altro capitolo di analisi e riflessione è la sezione ‘Valutazione’, realizzata grazie al contributo del gruppo di valutatori che coinvolge Fondazione IULM, DensityDesign Research Lab - Dipartimento INDACO/Politecnico di Milano, WikiCulture.net, Guido Ferilli, Flavia Marzano, Ermanno Pandoli, Pier Luigi Sacco, Domenico Sedini, Chiara Somajni e Dario Taraborelli. All’interno, si trovano una serie di casi studio, legati sia all’uso delle licenze che alla relizzazione delle voci, che documentano i risultati della collaborazione tra le istituzioni coinvolte e Share Your Knowledge. Una valutazione visiva, realizzata dal DensityDesign Research Lab - Dipartimento INDACO/Politecnico di Milano mostra in immagini l’analisi del progetto, della metodologia utilizzata e del percorso di quattro istituzioni.

(Fonte: lettera27)

Iolanda Pensa, direttore scientifico di Share Your Knowledge presenterà il progetto nel corso della sessione Creative Commons Italia 2011.
La sessione CCIT 2011 si terrà il 17 dicembre, all'interno della terza Conferenza annuale del Centro NEXA su Internet & Società.


Per maggiori informazioni: